Shake theatre lab 2018 – 19_22 luglio – Montescudaio (PI)

Un “viaggio” di quattro giorni,
immersi nella natura per scoprire la nostra vera natura attoriale.

Vista sulla zona all’aperto dove si svolgerà lo stage.

Cosa faremo praticamente?
Esercizi di riscaldamento fisico.
Esercizi sensoriali (con e senza musica) per prendere coscienza del nostro corpo nello spazio.
Impareremo a respirare e ad utilizzare correttamente la voce.
Studieremo monologhi e dialoghi (impareremo a fare memoria).
Improvviseremo a tema sia nel salone sia all’aperto (nel bosco e al mare).
Impareremo a fare meditazione.
Lavoreremo con i Tarocchi di Marsiglia di Jodorowsky per trovare suggestioni e metafore che ci permettano di interpretare le immagini contenute nelle carte e usarle come mezzo espressivo per raccontare e raccontarsi.

La recitazione è un’attività propria dell’essere umano. Ognuno di noi è istintivamente un’attrice o un attore: fin dai primi anni di vita esprimiamo questa attitudine attraverso il gioco per conoscere noi stessi ed entrare in relazione con gli altri.

Recitiamo di più nella vita di tutti i giorni o sulla scena in teatro?
Si può essere tristi dovendo recitare una scena comica? E allegri recitandone una drammatica?

“Il mondo è un grande teatro e uomini donne sono attori e attrici” (W. Shakespeare)
Con questa frase potremmo iniziare il nostro percorso laboratoriale intensivo. Queste parole, che scrisse il poeta inglese William Shakespeare circa 400 anni fa, ci risuonano? Cosa vuol dire che siamo tutti attori e attrici? Lo siamo in potenziale oppure lo siamo già?

Temi
Abbiamo scelto William Shakespeare, grande conoscitore dell’animo umano, perché attraverso le sue commedie, le tragedie e i drammi è possibile rappresentare l’essere umano in tutte le sue sfaccettature.

Strumenti
Attraverso la messa in scena di improvvisazioni, dialoghi e monologhi impareremo a prendere coscienza del nostro corpo e della nostra voce per poterli utilizzare con creatività nell’arte della recitazione.

Perché fare un laboratorio di recitazione?
Per imparare ad utilizzare questa nostra attitudine in modo costruttivo, ovvero:

– Imparare a riconoscere il proprio corpo (propriocezione)
Attraverso il training teatrale (riscaldamento teatrale) impariamo a conoscere il linguaggio corporeo, a gestire il nostro corpo e la nostra voce e questo ci aiuta ad acquisire una maggiore padronanza di noi stessi.

– Trascendere le nostre paure giocando con le emozioni
Cosa significa giocare con le emozioni? Giocare sulla scena attraverso l’immedesimazione in un ambito protetto come un trapezista con la rete noi giochiamo con le emozioni senza rischi. Perché? Perché stiamo giocando a interpretare qualcuno che non siamo realmente noi.

– Lavoro di squadra
Io sono responsabile di me stesso e anche del mio compagno sulla scena o del mio gruppo di improvvisazione.

ORARI LABORATORIO
Orari 9,30 – 13,30 – 14,30 -17,30 (indicativamente)

COSTI
Laboratorio 220,00 €

VITTO E ALLOGGIO 
Montescudaio 130,00€ comprende: 3 notti, pranzo e cena di giovedì, venerdì e sabato e il pranzo di domenica)

INFO E CONTATTI
393 0823359 Alessandro Scavone (Teatro Riflesso)

Evento Facebook:
www.fb.com/Laboratorio_estivo_di_recitazione_Shake_Theatre

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.